Sapri

apri mappa

Storia

La città di Sapri ha origini molto antiche e viene considerata il cuore del Golfo di Policastro, un tempo chiamato ”Sinus Laus”. In età romana la baia ed il suo entroterra furono tenute in grande considerazione; visitata da Cicerone che la definì “parva gemma maris inferi” (piccola gemma del mare del Sud), ammirata ed elogiata da numerosi viaggiatori del settecento e dell'Ottocento che ne apprezzarono lo stato di benessere.

Dal 1811 al 1860 ha fatto parte del circondario di Vibonati, appartenente al Distretto di Sala del Regno delle Due Sicilie.

Dal 1860 al 1927, durante il Regno d'Italia ha fatto parte del mandamento di Vibonati, appartenente al Circondario di Sala Consilina.

Sapri è nota soprattutto per la tragica Spedizione di Carlo Pisacane del 28 giugno del 1857, ricordata in versi dalla famosa poesia la ”Spigolatrice di Sapri“ di Luigi Mercantini. La Spedizione di Pisacane fallì, allontanando la possibilità dell'instaurazione di un Regno murattiano nell'Italia meridionale ed aprì la strada alla Spedizione dei Mille. La tragica impresa è commemorata da un obelisco eretto nel primo centenario situato a Largo dei Trecento, da una statua di Pisacane risalente alla prima metà del secolo scorso nella villa comunale e da una raffigurazione in bronzo che rappresenta la "Spigolatrice" (figura femminile che raccoglie le spighe rimaste sul terreno dopo la mietitura) suggestivamente adagiata sullo scoglio dello Scialandro, idealmente protesa verso la baia di Sapri dove i trecento sbarcarono. Ogni estate, la spedizione viene ricordata da una rievocazione in costume dello sbarco.

Aeroporti

Gli aeroporti più vicini sono:

  • Salerno-Pontecagnano (QSR) 135 Km
  • Napoli-Capodichino (NAP) 208 Km

Ferrovie

Sapri è sede di un importante Stazione ferroviaria F.S. della linea Salerno-Reggio Calabria; fermano quasi tutti i principali treni a lunga percorrenza (Eurostar, Intercity ecc.) oltre agli interregionali e ai regionali.

Strade

Sapri è attraversata dalla Strada statale 18 Tirrena Inferiore Napoli-Reggio Calabria. È collegata all'Autostrada A3 Napoli - Reggio Calabria mediante i seguenti percorsi:

  • Per chi proviene da NORD, Uscita Padula/Buonabitacolo, a circa 45 km da Sapri, che immette sulla superstrada variante alla S.S.517 "Bussentina" da seguire fino alla sua fine a Policastro Bussentino, dopodiché svoltare sulla S.S.18 a sinistra verso Sapri. È l'uscita sicuramente consigliata per chi proviene da Nord sulla SA-RC.
  • Per chi proviene da SUD, Uscita Lagonegro NORD a circa 30 km da Sapri, continuare sulla S.S.585 "Fondo valle del Noce", da questa uscire allo svincolo Sapri-Maratea Nord continuando lungo la ex S.S.104 "Sapri-Ionio", su un percorso un po' tortuoso ma che in compenso offre un suggestivo spettacolo panoramico di Sapri e del golfo di Policastro.
  • In alternativa per chi proviene da Nord, uscita di Battipaglia a circa 100 km da Sapri, proseguire sulla S.S.18. Questo percorso fa risparmiare un po' di chilometri ma è generalmente meno veloce per via dell'intenso traffico che spesso si incontra nel tratto Battipaglia-Agropoli, specie nelle ore di punta.

Le strade regionali e provinciali che attraversano il territorio comunale sono:

  • Strada Regionale 104 Sapri-confine provincia.
  • Strada Provinciale 16 Innesto Statale Bussentina-Caselle in Pittari-Casaletto Spartano-Torraca-Sapri.
Vedi tutto
Fonte: Wikipedia